Main Menu
Mostre/Eventi

Alla Mostra d’Oltremare la Fiera del Baratto e dell’Usato

Fiera del Baratto e dell'Usato

Dopo i grandi successi delle scorse edizioni, si svolgerà la 37esima Fiera del Baratto e dell’Usato, organizzata da Bidonville, alla Mostra d’Oltremare in programma per il 29 e 30 ottobre. Ben due giorni di fiera dove tutti i cittadini che vogliono svuotare cantine, garage o semplicemente barattare e/o vendere le loro cose usate vi possono partecipare, ma anche collezionisti ed artigiani di ogni tipo.

Ben 700 stand invaderanno la Mostra d’Oltremare divisi quattro aree tematice: Artigianato, Modernariato, Collezionismo, Antiquariato, il tutto per circa 2000 espositori tutti pronti per esporre le loro cose. Questi sono i numeri di questa fiera che ormai è diventata una fra le più importanti d’Italia, nata con lo scopo di ricambiare e riutilizzare oggetti che ognuno di noi ha nelle nostre case ma che non utilizziamo piu, allora perchè non barattarli o venderli? Tutto questo è nato grazie all’idea dei ragazzi di Bidonville che hanno come mission il riutilizzo delle cose, l’aggiustare ciò che si rompe e riammodernare ciò che si consumam cioè credere in quelle cose disegnate per essere senza tempo.

Questa edizione vedrà manualità artigianale, ma anche e soprattutto disegno e pittura, che saranno le protagoniste dell’area delle arti visive e condurranno tutti i visitatori dal primo padiglione fino all’ultimo nell’anima variopinta che caratterizza la fiera stessa. Ci saranno delle vere e proprie mini lezioni d’arte organizzate da tre gruppi di artisti i quali saranno pronti ad interagire con grandi e piccini mostrando cosa si può realizzare con un po di creatività e qualche trucco del mestiere.

Ci saranno artigiani di ogni tipo che mostreranno, come sia possibile con pochi soldi e con le cose che si hanno in casa, riciclare e riutilizzare oggetti che spesso ingombrano le nostre stanze e che buttiamo senza pensarci.
Insomma, una due giorni di fiera tutta da scoprire e da visitare dove sicuramente si resterà basiti ed entusiasti di ciò che si vedrà e perchè no…di ciò che si potrà barattare o comprare.

 

Rispondi