Main Menu
News

Ambiente e Salute. Riqualifichiamo Pianura

pianura

Per circa mezzo secolo il quartiere di Pianura a Napoli ha ospitato la discarica di rifiuti più grande Europa. Come hanno dimostrato le diverse  inchieste della magistratura, suffragate da centinaia di testimonianze, e prove fattuali, in quel luogo sono stati scaricati illegalmente rifiuti di provenienza industriale e di natura tossica da tutta Italia. Dopo circa due decenni dalla chiusura dell’ultimo sito di conferimento, nonostante i proclami di reboanti riqualificazioni (ricordiamo il progetto dei campi da golf, ecc.), quella vasta area declassata da sito d’interesse nazionale a regionale, non rientrante nemmeno nelle ultime misure legislative riguardanti la cosiddetta “Terra dei Fuochi”, attende ancora una “messa in sicurezza”, affinché gli effetti derivanti dalla diffusione di biogas e percolati non vadano ad incidere direttamente sulla salute dei cittadini, in ottemperanza anche alla Direttiva Europea 1999/31/EC. Per anni residenti di quelle aree, con il sostegno di associazioni ambientaliste, sanitarie e legali, hanno dimostrato con dati scientifici, l’aumento e la diffusione di peculiari patologie oncologiche, che hanno colpito tutte le fasce d’età.
L’iniziativa “Ambiente e Salute. Riqualifichiamo Pianura”, che si svolgerà lunedì 15 dicembre alle ore 16.30, presso l’Istituto Comprensivo Statale Don Giustino Russolillo (ex-plesso Torricelli, in via Torricelli 5/c) nel quartiere di Pianura, promossa dall’associazione civica “Noi per Napoli” e da decine di realtà del territorio operanti da sempre nell’ambientalismo e nel sociale (Volontari Flegrei per l’Ambiente, Casa Natale Don Giustino, Corriere di Pianura, Associazione Lello Mele, L’Isola che c’è, Oceanus, Radio Shamal) e costituite in molti casi direttamente da ammalati o ex-ammalati,  ha l’intento di riaccendere la luce e l’attenzione su un territorio devastato, riprendendo una battaglia di civiltà, affinché gli organi istituzionali preposti si adoperino per una seria riqualificazione di quell’area, pre-requisito per un pieno sviluppo, dopo decenni di promesse e abbandono.

All’incontro, introdotto da Gaetano La Nave (Noi per Napoli) e moderato da Antonio Di Maio (Corriere di Pianura), parteciperanno:

  • Franco Ortolani – Ordinario di Geologia dell’Università Federico II di Napoli
  • Antonio Marfella – Oncologo dell’Istituto Tumori Pascale di Napoli
  • Aldo Loris Rossi – Urbanista Emerito dell’Università Federico II di Napoli
  • Umberto Ranieri – Presidente della Fondazione Mezzogiorno Europa
  • Tommaso Sodano – Vicesindaco di Napoli con delega all’Ambiente
  • Luca Colasanto – Presidente della Commissione Ambiente della Regione Campania

Rispondi