Main Menu
Ricette Napoletane

Calamaretti alla napoletana

Agrodolce

Napoli è la patria della pizza, ma anche del pesce. Dal mare che abbraccia la città vengono pescati prodotti ittici di indubbia qualità e sapore unico. Tanti napoletani passano il loro tempo libero sul lungomare intenti a pescare, e le donne nelle cucine caratterizzano questo pescato con ricette caratteristiche. Eccone una…

Caratteristiche

Calamaro o Calamaretto, è un mollusco simile alla seppia; dieci braccia e due pinne triangolari ne caratterizzano il corpo a forma di sacca. Fresco ha delle sfumature rosso-violette che poi perde, diventando sempre più bianco quando invecchia. Può raggiungere i 40 cm di lunghezza,ma chiaramente più è piccolo più è tenero; per questo occorre cucinarli poco se giovani e più a lungo se grandi. Si prestano a molte preparazioni: farciti, alla piastra, al sugo, fritti; i piccoli calamaretti sono eccellenti anche semplicemente bolliti e conditi in insalata.

Pulizia del calamaro

Spingete all’indietro il sacco fino ad individuare la penna, estraetela tirandola delicatamente. Tirando con le mani, senza troppa energia, separate i tentacoli dal resto del corpo. In questo modo farete fuoriuscire anche le interiora che rimarranno attaccate alla testa. Svuotare il sacco da eventuali residui, lavatelo sotto l’acqua corrente e liberatelo dalle membrane interne e dalla pellicina esterna. Pulite il ciuffo di tentacoli dalla testa e dalle viscere che erano rimaste attaccate e eliminate la bocca (rostro). I calamaretti, non necessitano di pelatura, vanno però comunque puliti delle interiora, degli oggli e dal rostro.

INGREDIENTI

  • 1 kg di calamaretti
  • 2 cucchiai di olio extra vergine d’oliva
  • 500 g di passata di pomodoro
  • sale
  • pepe
  • pinoli
  • uvetta sultanina
  • prezzemolo
  • fettine di pane
  • olive nere di Gaeta

Pulire i calamaretti, metterli in una casseruola con olio e aglio e farli imbiondire. Versare nella casseruola la passata di pomodoro, condirla con sale,  pepe e lasciar cuocere. Aggiungere i calamaretti, un pugno di pinoli, uno di uvetta sultanina tenuta precedentemente in bagno per 10 minuti e un pugno di olive nere snocciolate. Coprire il recipiente, diminuite il fuoco e lasciare cuocere. Allineare nel piatto le fette di pane abbrustolito e versare su di esse il sugo dei calamaretti, infine condire il tutto con prezzemolo tritato.

Rispondi