Main Menu
Ricette Napoletane

Carne alla pizzaiola

pizzaiola

Come diceva Totò al povero Peppino, costretto dagli stenti a mangiare di nuovo broccoletti e patate,“Io oggi mangio spaghetti a vongole e carne alla pizzaiola”. Era “La banda degli onesti”, e già molto prima di allora la carne alla pizzaiola era una prelibatezza tipica napoletana. Il non plus ultra è metterne una fetta tra due belle fette di pane. Come la maggior parte delle ricette napoletane è molto veloce. L’origano è l’ingrediente principale. Nelle varie parti d’Italia l’esecuzione è diversa, come anche il tipo di carne che si usa. Da noi si usa l’arrosto tagliato molto sottile. Seguiamo la ricetta!

INGREDIENTI

  • 4 fettine di arrosto senza osso sottili
  •  pomodorini 
  • olio extra vergine d’oliva 
  • origano q.b.

Per prima cosa scottare una alla volta le fette di arrosto nell’olio, fino a farle colorire da tutte e due le parti. La cottura, compresa quella nel sugo dopo, deve essere molto breve, per far restare la carne tenera. Nell’olio di frittura della carne, mettere l’aglio e i pomodorini. Man mano che il pomodoro cuoce, versare all’interno i succhi che la carne rosolata emette nel piatto dove è stata poggiata. Il sugo assumerà un sapore molto intenso. Lasciar cuocere i pomodori fino a che l’acqua di vegetazione non si sia quasi del tutto seccata.A questo punto aggiungere le fette di carne. Salare e lasciarle insaporire per qualche secondo.Girare dall’altro lato, mettere abbondante origano, e lasciare ancora per qualche altro secondo.
Ottima al momento, ottima anche riscaldata, e come decideva Totò, ottima dopo gli spaghetti alle vongole.

ph: fonte da internet

ph: fonte da internet

Rispondi