Main Menu
Arte/Musei

Il David di Michelangelo dell’Accademia delle Belle Arti prenderà vita grazie alla lungimiranza di una studentessa

David di Michelangelo

La maestosa riproduzione del David di Michelangelo all’Accademia delle Belle Arti di Napoli, situata all’interno dell’ingresso, prenderà vita in una fantastica performance di Video Mapping venerdi 27 febbraio dalle ore 18:00 alle ore 20:00 presso la stessa accademia di via Bellini.

Art remixed on Michelangelo’s David” è il nome dato all’evento, frutto del lavoro che fa parte del progetto di Tesi della studentessa Valentina Calabrese, la quale ha realizzato questa fantastica performance, evoluzione di una ricerca iniziata nell’ambito del corso di “Applicazioni digitali per le arti visive” del prof. Donato Maniello relatore della stessa Tesi.
Il Video Mapping è una particolare tecnica di che utilizza la cosiddetta “realtà aumentata” dove un’opera, in questo caso il David dell’Accademia, viene proiettata sulle superfici di palazzi, costruzioni o addirittura di altri monumenti storici, così come avvenne per Castel dell’Ovo lo scorso capodanno. E’ uno strumento di valorizzazione di un bene culturale che grazie alla fusione di arte, pittura e multimedialità, si è dato vita ad una nuova forma visiva dell’arte che si evolve insieme al tempo.

Per questo progetto, la studentessa Valentina Calabrese, ha dato vita ad un immagine coordinata e ad un sito web creato proprio per l’occasione, dove la stessa metterà a disposizione a partire dal 9 Marzo, il video della performance e la tesi di laurea per un approfondimento o semplice consultazione.

Questo è un classico esempio di come l’Arte si evolve col tempo così come, se diamo uno sguardo al passato, la stessa si è evoluta in diverse forme. Questo invece è il caso dove passato e presente si fondono insieme, proiettando l’arte verso il futuro e condividendola con tutta la collettività, sia con questa nuova tecnica, per l’appunto “video mapping”, che mettendola a disposizione di tutti condividendola in rete. Tutto questo grazie alla lungimiranza e ad una straordinaria visione artistica di una studentessa della nostra Accademia delle Belle Arti di Napoli.

La partecipazione all’evento è gratuita.

Rispondi