Main Menu
Eventi

DiVin Castagne, è la volta della quarta edizione

DSC_0101

Dopo una settimana di festeggiamenti, la quarta edizione di DiVin Castagne chiuderà i battenti il prossimo week end.

“L’aspetto sicuramente più importante – afferma Giovanna Mascolo dell’Associazione “Napoli è”, organizzatrice dell’evento – è che grazie ad iniziative come DiVin Castagne è possibile portare avanti un’operazione di promozione e valorizzazione delle tipicità, fondamentale per la crescita del nostro territorio. Tanto è vero che uno dei nostri obiettivi è la fondazione di un’Università delle Tradizioni”

DiVin Castagne, anche nei prossimi giorni offrirà, come di consueto, momenti di enogastronomia ma anche appuntamenti di notevole interesse didattico. E’ il caso, ad esempio, dei laboratori scientifici, enologici e gastronomici che si svolgeranno ogni giorno dalle ore 10 alle ore 12 e dalle ore 16 alle ore 18.

Numerosi le altre iniziative che si svolgeranno a Sant’Antonio Abate (in Piazza della Libertà e strade limitrofe), trattasi infatti di un vero e proprio festival della musica popolare: questa sera sarà la volta della Tammurriata Giuglianese con la Paranza di Peppino di Febbraio e del gruppo “Stella Vesuviana”, domani sera si esibiranno gli Spaccapaese, venerdì interverrà la Medina Band, sabato suoneranno Simone Carotenuto e la Paranza del Vesuvio e domenica salirà sul palco un artista locale, ovvero Zi Giannin e la sua Paranza.

Durante l’evento, sarà possibile, su prenotazione, partecipare ai Percorsi Arte e Natura organizzati dall’Associazione CamCampania e visitare un vero e proprio museo della civiltà contadina che è stato allestito nella stessa zona ove sono allocati gli stand enogastronomici..

Inoltre giovani artisti appartenenti al Forum dei Giovani della Città di Sant’Antonio Abate useranno le bombolette al posto dei pennelli e daranno vita a una vera e propria galleria di murales.

Fino a domenica sarà possibile cenare con degustazione di piatti tipici locali, come il provolone dei Monti Lattari impiccato, il “cuoppo” di caldarroste, le zeppole di farine di castagne e il fagiolo mustacciello.

Per qualsiasi informazione www.divincastagne.it

 

Rispondi