Main Menu
Arte

Fashionaires Art Lyrical: la moda, la danza e la musica salvano l’arte

Fashionaires Art Lyrical

Fashionart Italia ha organizzato per i giorni 8 e 9 novembre 2014, nella Chiesa di Santa Caterina Da Siena, un evento finalizzato al reperimento di fondi per il restauro – su progetto condiviso dalla Soprintendenza ai Beni Culturali – dell’affresco «Deborah e Barack», dipinto dall’esponente del barocco napoletano Vincenzo Diano. L’opera è custodita nell’archivio storico della “Fondazione Real Conservatorio della Solitaria”.
Ostentazione Barocca” e “Sfoggio e Seduzione”, sono i temi scelti per i due giorni che vedranno in scena un concerto di eccellenza sotto il profilo artistico.
Danza, musica concertistica, musica lirica, sfilate di moda avranno come contorno un pubblico selezionato composto da personalità del mondo artistico, giornalistico, della moda, dello spettacolo e della mondanità.
Le scenografie saranno arricchite dalle videoproiezioni create per l’occasione da Alfredo Troisi: effetti 3D, animazioni grafiche, immagini miscelate dell’affresco settecentesco da “Restaurare” con grafiche rappresentative del tema dell’evento.
Con il sottofondo delle note del genio musicale del 1700 Wolfgang Amadeus Mozart; modelli e modelle daranno vita ad eclettiche rappresentazioni coreografiche indossando stupendi abiti creati da Fashion Designer visionari, accompagnati da una cornice barocca con ballerini e cantanti lirici in un crescendo di music remix.
Inoltre, durante la manifestazione vi sarà la presenza di un catering che delizierà la serata con degustazioni di piatti tipici dell’età Barocca, allestendo il tutto nella sala attigua del museo degli strumenti musicali antichi.

Di seguito il programma dell’evento:

  • sabato 8 novembre 2014 ore 20.00 – Ostentazione barocca
    La serata sarà dedicata al riconoscimento dell’opera restaurata e a una sua interpretazione attraverso l’ascolto dal vivo brani strumentali e vocali d’epoca barocca;
  • domenica 9 novembre ore 19,30 – Sfoggio e Seduzione
    L’evento è dedicato ad una lettura più eccentrica dell’opera attraverso un ascolto guidato all’interno del movimentato mondo dell’amore e della seduzione nel teatro musicale di Mozartiano che farà da cornice alle sfilate di moda.
    La serata sarà poi contornata da una grande cena in stile barocco.

L’affresco – L’opera di Diano, dipinta tra il 1777 e il 1778, raffigura un episodio biblico. La Profetessa Debora all’ombra della palma eponima, su ispirazione divina, intima al comandante israelita Barak di porsi al comando degli eserciti delle tribù israelite per sconfiggere i Cananei. L’imperioso gesto di Debora incarna la forza dell’ispirazione divina e della fede, nell’opera del difficile convincimento del riluttante Barak. Egli accetta solo a patto di essere accompagnato dalla Profetessa nella battaglia che sarà vittoriosa.

Il restauro – Si cercherà innanzitutto di sanare le “fratture” e le crepe che ne disturbano la leggibilità, verranno rimosse, attraverso un’attenta operazione di pulitura, le patine che al momento offuscano i colori del Diano, infine si procederà all’integrazione pittorica delle mancanze.

L’Associazione – FashionArt è un’organizzazione culturale nata dall’esperienza pluriennale dei fondatori nel campo della moda, dell’arte, della cultura. Collegata ad importanti istituzioni culturali, l’obiettivo di FashionArt è promuovere nuove modalità di fruizione dell’arte e della cultura, sperimentando contaminazioni tra le diverse espressioni artistiche. Tutte le iniziative hanno carattere coinvolgente e fortemente emozionale e puntano a scuotere la sensibilità verso l’arte che è dentro ciascuno di noi. Tra i fondatori Alfredo Troisi, direttore artistico dell’associazione. Il maestro Troisi, regista e scenografo di fama mondiale , dirige i suoi eventi fondendo linguaggi artistici tradizionali e moderni in mix di scene sempre eleganti anche per gli scenari in cui si realizzano.

 

Per approfondimenti sul programma visitate il sito :

www.fashionaires.it/blog/

Per info e prenotazioni:
E-mail : fashionartitalia@gmail.com

Rispondi