Main Menu
Arte

Fontana del Sebeto

fontana_del_sebeto_big

Fra le varie opere architettoniche di Napoli, spiccano le sue famose fontane che con quest’articolo inizieremo a descriverle una ad una cominciando con “La Fontana del Sebeto”.
Commissionata nel XVII secolo dal viceré“Emanuele Zunica e Fonseca”, su progetto di“Cosimo Fanzago” e diretto dal figlio Carlo, la fontana si erge oggi a “Largo Sermoneta” fra Via Mergellina e Via Posillipo.
Originariamente la fontana si trovava in via Gusmana (oggi via Cesario Console) nei pressi di Piazza Plebiscito, fu spostata nell’attuale ubicazione nel 1939.

La Fontana poggia su di una base di “Piperno”, una roccia magmatica presente nel Napoletano. La parte superiore invece è composta da tre vasche in marmo dove in quella centrale vi sono poggiati due mostri marini dai quali sgorga l’acqua dalle loro bocche.

La scultura principale della fontana è posta al suo centro da una statua raffigurante un vecchio il quale simboleggia il fiume sebeto, l’antico fiume che scorreva nel cuore della città.
Ai lati della fontana invece sono poste due statue che rappresentano due tritoni con sulle spalle delle buccine dalle quali sgorga l’acqua per le vasche laterali.z
Infine, nella parte alta, la fontana si completa con una lapide che sormonta tre stemmi, quello del viceré, del Re di Spagna e della città di Napoli.

 

Foto di copretina : Angelo Pomposo Martinelli © apmweb.it

Rispondi