Main Menu
Ricette Napoletane

Il sartù di riso: curiosità e ricetta

ph: fonte da internet

Il sartù è un timballo di riso a forma di ciambellone, tipico della cucina napoletana, ripieno di polpettine, piselli, fior di latte e uova sode.
Il riso comparve sulle tavole dei napoletani nel XIV secolo, in seguito agli scambi commerciali con la Spagna, nazione di provenienza della dinastia degli Aragonesi, gli allora signori del regno di Napoli. All’inizio non riscosse grande successo perchè considerato un rimedio medico per la cura di malattie gastriche o intestinali; infatti veniva chiamato “sciacquapanza” e “sciacquabudella”. Solo a partire dal ‘700 il riso iniziò ad essere apprezzato. Infatti, quando a Napoli governavano i Borboni delle Due Sicilie, vennero chiamati a lavorare nelle cucine di corte e di molte famiglie aristocratiche napoletane alcuni cuochi francesi, nominati Monsù (dal francese Monsieur), che molto apprezzavano il riso e che cercarono di nobilitarlo nella presentazione e nel gusto per i palati dei loro padroni. Così il riso, fino ad allora preparato bollito e in bianco, venne servito con la salsa e in seguito come timballo ripieno di melanzane fritte, polpettine e piselli. E’ proprio da questa ricetta e dal termine francese “sur-tout”, cioè “sta sopra a tutto”, che deriva il nome napoletano di questo piatto chiamato sartù.

INGREDIENTI

  • 1 cipolla
  • sugna 
  • olio extravergine d’oliva
  • vino rosso
  • passata di pomodoro
  • 1 kg di riso
  • 200 g di parmigiano 
  • 200 g di  romano
  • 2 uova sode
  • 500 g di fior di latte 
  • 200 g di burro 
  • carne macinata

Mettete a soffriggere la cipolla finemente in olio e sugna, quando sarà ben soffritto fate evaporare un mezzo bicchiere di vino rosso. Unite la passata di pomodoro e far cuocere per un’oretta circa.

Cuocete i piselli con il burro e appena pronti conditeli con una manciata di parmigiano. Friggete le polpettine e tagliate il fior di latte a fettine.

Lessate il riso, quando sarà al dente porlo in una zuppiera e lasciatelo intiepidire. Aggiungere le uova sode, il parmigiano, il romano e mescolate il tutto. Prendete  una teglia,  ungetela e impanatela fino ai bordi. Versate un primo strato di riso, ricoprite con piselli, fior di latte e polpettine e cospargete il tutto con sugo e formaggio. Lo stesso procedimento anche dopo aver messo il secondo strato. Chiudere il tutto con riso e pane grattugiato. Infornare per circa un’ora

ph: fonte da internet

ph: fonte da internet

 

Rispondi