Main Menu
Ricette Napoletane

La calamarata

pasta x calamarata

La calamarata è un tipico primo piatto partenopeo a base di calamari, formato da un originale formato di pasta che, per le sembianze, assomiglia agli anelli di calamari.
Il sugo di accompagnamento della calamarata è molto semplice e richiama i sapori mediterranei: pomodorini, aglio e prezzemolo e peperoncino.

INGREDIENTI

  • 300 g di calamari
  • 150 g di pomodorini
  • 4 rametti di prezzemolo
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 2 spicchi di aglio
  • 100 ml di vino bianco secco
  • Sale
  • Peperoncino
  • 160 g di pasta tipo calamarata

Lavare accuratamente i calamari sotto acqua corrente. Staccare la testa, eliminare occhi e bocca, estrarre la conchiglia interna e le interiora. Togliere la pelle sfregandola sotto acqua corrente. Tagliarli ad anelli e tenere le teste intere.
Lavare i pomodorini e tagliarli in quattro parti.
Lavare il prezzemolo, selezionarne le foglie e tritarle con la mezzaluna su un tagliere. Tenere da parte qualche foglia per decorare.
Mettere in una padella l’olio e l’aglio spellato. Farlo dorare su fiamma media, quindi unire i calamari e lasciare che prendano colore.
Unire il vino, farlo evaporare, quindi aggiungere i pomodorini, un pizzico di sale, il peperoncino e cuocere a fiamma dolce, coperto, per 10 minuti circa. Appena spento il fuoco unire il prezzemolo tritato, amalgamare, e coprire. Il tempo esatto di cottura dipende dalla grandezza del calamaro.
Lessare la pasta in abbondante acqua salata e, poco prima di scolarla, aggiungere un mestolino di acqua di cottura nella padella del condimento, quindi accendere il fuoco.
Saltare la pasta scolata a fiamma vivace nella padella del condimento per qualche minuto, girando di frequente.
Servire immediatamente decorando con rametti di prezzemolo e un filo d’olio a crudo.

calamarata

 

Rispondi