Main Menu
Ricette Napoletane

La polenta anche al Sud, ma con il ragù

ph: fonte da internet

La polenta con il ragù è un piatto che si comincia a gustare con i primi freddi, ottima in autunno e inverno.
I grandi popoli delle civiltà precolombiane se ne cibavano assai prima che le famose tre caravelle prendessero a solcare i mari, al comando di Cristoforo Colombo. Quel che è certo è che, nel suo diario americano, in data 5 novembre 1492, l’Ammiraglio genovese scriveva di aver trovato «una pianta mai vista prima, con il fusto molto alto e tanti chicchi del colore dell’oro. Ha sapore buono e tutta la gente di questo paese vive di essa»: è questa la prima, sintetica descrizione del mais da cui si ottiene la polvere per preparare la polenta. In ogni modo fu in quegli anni lontani che anche gli italiani impararono a ricavare dal mais la farina gialla per ottime polente.
La polenta nel periodo delle carestie ha rappresentato il cibo della salvezza per molte popolazioni del Nord Italia che non avevano a disposizione altri cereali come le regioni del Centro-Sud; da più di un secolo ormai è entrata anch’essa nelle abitudini gastronomiche di queste regioni, dove è prevalso però, l’uso caratteristico e quasi esclusivo della spianatoia. Andava poi condita con un sugo possibilmente molto saporito, a base di carne di maiale o di cacciagione, con sparsi qua e là, quando erano disponibili, dei piccoli uccellini, frutto della caccia del padrone di casa, o qualche salsiccia del maiale appena ammazzato. Ultimo rito, la spolverizzata con il piccante pecorino, che gli conferiva quel caratteristico sapore robusto, oggi non da tutti apprezzato.
La polenta con ragù è un ricco primo piatto che si abbina perfettamente al sapore delicato della polenta a quello deciso del ragù. Viene servita a cena e anche come piatto unico, poichè contiene tutti i nutrienti per un pasto completo, ricco e gustoso.

INGREDIENTI

  • 200 g di ragù alla bolognese
  • 500 ml di acqua
  • sale
  • olio extravergine di oliva
  • 125 g di farina di mais per polenta
  • 25 g di parmigiano grattugiato
  • pepe nero fresco

Preparare il ragù e tenerlo in caldo. Preparare la polenta: mettere a bollire l’acqua in una pentola, salare, unire l’olio e versare la farina mescolando con una frusta per evitare che si formino grumi. Cuocere mescolando continuamente a fiamma media. Due minuti prima di fine cottura unire il parmigiano grattugiato.
Impiattare la polenta e porre al centro una porzione di ragù. Cospargere con le scaglie di parmigiano, una macinata di pepe e servire calda.

ph: fonte da internet

ph: fonte da internet

Rispondi