Main Menu
Top 5

Le cinque migliori Pizzerie di Napoli

le_migliori_cinque_pizze_di_napoli_big

Eccomi nuovamente a stilare un’altra classifica per la quale, anche questa volta, ho dovuto svolgere l’ingrato compito e sacrificio di dover assaggiare, uno ad uno, il piatto tipico per eccellenza di Napoli, che non appena si nomina il pensiero è subito rivolto alla nostra città: La Pizza.
Girando in rete ognuno dice la sua su dove poter mangiare la miglior pizza a Napoli, anche se parlare di “miglior Pizza” nella nostra città è cosa impossibile perchè ovunque è ottima…perchè è qui che è nata, come descritto anche in quest’articolo.
Ma di seguito vi propongo il mio personalissimo parere e giudizio su dove poter mangiare le cinque migliori pizze di Napoli, dove gusto, tradizione e cultura si sono uniti dando vita a questa classifica.
Entriamo nel vivo dell’articolo e sveliamo una ad una le migliori cinque Pizzerie di Napoli.

Gino Sorbillo

Che sia nel cuore del centro Storico di Napoli in via dei Tribunali, o sul lungomare col suo nuovo format di pizzeria chiamato Lievito Madre al mare, la pizza di Gino Sorbillo rappresenta “LA PIZZA” per eccellenza come simbolo di Napoli.

La tradizione sul come prepararla tramandata da generazioni è il segreto su come la sua Pizza resta sempre la migliore, con quell’impasto soffice e morbido, il pomodoro sempre fresco e la mozzarella sempre ottima, che sia di bufala o fiordilatte.
Vale sempre la pena mangiarla nonostante dobbiate fare a volte lunghe fila, aspettare ne vale veramente la pena ed il vostro palato vi sarà grato in eterno. Se la mangiate in Via dei Tribunali potete vivere sensazioni uniche del cuore pulsante della città respirando non solo il buon profumo della sua pizza, ma anche la storia intrisa nelle mura che circondano la Pizzeria. Invece, se vi trovate a Lievito Madre al Mare, avete la possibilità di mangiarvi una pizza seduti su uno dei lungomari più spettacolari al Mondo vista Castel dell’Ovo che in una giornata di sole, vi sazierà non solo la pancia ma anche la mente e l’anima.
(Via dei Tribunali, 32 – Via Partenope, 1)

Da Michele

Qui troverete la storia della Pizza da ben cinque generazioni iniziata da Michele Condurro nel 1836 dando vita ed origine alla vera tradizione Pizzaiola.

Solo Margherita e Marinara perchè sono le regine indiscusse, fatte col medesimo impasto da sempre, soffice e leggero ed allo stesso tempo potete assaporare anche la storia di quest’antica pizzeria che da generazioni allieta i palati non solo di gente comune, ma anche di personalità internazionali come “Julia Roberts” impossibile non citarla. Bisogna andare da michele almeno una volta per chi non l’avesse ancora fatto, perchè venire a Napoli e non mangiare una pizza qui equivale a non aver mai visitato la città.
(Via Cesare Sersale, 1-3)

La Notizia

Enzo Coccia, il pioniere ed il protagonista della rinascita della Vera Pizza Napoletana il quale, grazie alla sua continua ricerca delle giuste dosi delle materie prime ed alla lunga lievitazione, ha dato origine ad una pizza indiscussa, leggera e succulenta che abbinata alla sua scuola di Via dei Tribunali, offre alla zona alta della città una Margherita ed una Marinara con aglio e pomodoro immortalando la vera tradizione storica della Pizza Napoletana, facendovi venire la voglia di chiederne subito un’altra non appena avete finito la prima.
(Via Michelangelo da Caravaggio, 53)

Ciro a Santa Brigida

Eccoci in uno dei luoghi più classici della Pizza Napoletana nonchè in una delle zone più belle e storiche della città, a due passi dalla Galleria Umberto I e dal Teatro Augusteo.
Antonio Pace, erede di una lunga tradizione Familiare nel settore, vi offre una Margherita che può essere definita come l’unità di misura dove gl’altri Pizzaioli devono prendere ad esempio per plasmare le proprie pizze.
Promotore e poi presidente dell’Associazione Verace Pizza Napoletana, ha dato origine alle regole sulle quali chi fa il mestiere di pizzaiolo deve seguire per realizzare La Vera Pizza Napoletana. Non si può non andare a mangiare una gustosa e soffice Margherita qui dove è considerato il Tempio della Pizza.

(Via Santa Brigida, 71/73)

Da Attilio

Qui ci troviamo in uno dei quartieri più caratteristici della città, La Pignasecca, dove mangiare una pizza da Attilio significa immergersi nella nella storia e nella cultura Napoletana fatta di vita quotidiana e tradizione che prosegue dal 1938 quando il nonno aprì la prima pizzeria e friggitoria.
La sua Margherita è decisamente morbida e leggera grazie alla sua lunga lievitazione che la rende allo stesso tempo digeibilissima e gustosa. Un luogo in cui fermarsi e sedersi a mangiare perchè oltre alla fantastica pizza si possono assaporare anche tanti altri piatti tipici della cucina Napoletana.

(Via Pignasecca, 17) 

Come al solito questa è la mia modesta classifica. La numerazione ha il semplice scopo di schematizzare l’articolo e per quanto mi riguarda, avendo avuto modo di assaggiare personalmente tutte queste prelibatezze, sono tutte al primo posto.

Buona Pizza a Tutti!!!

Foto di copretina: Fonte Internet.

Rispondi