Main Menu
Arte/Musei

L’Imperatore Augusto celebrato al MANN per i 2000 anni dalla sua scomparsa

Imperatore Augusto

Per celebrarne la figura di uno dei più grandi Imperatori di Romani, a 2000 anni della sua morte, avvenuta a Nola, e raccontare i luoghi della regione che lo videro protagonista nell’ascesa al potere, la Soprintendenza per i Beni archeologici di Napoli presenta la mostra “Augusto e la Campania. Da Ottaviano a Divo Augusto. 14-2014 d.C.” aperta al pubblico fino al 5 maggio.

Punto di riferimento costante nella cultura occidentale, la figura di Augusto offre inesauribili spunti di riflessione circa le dinamiche attraverso le quali il potere si afferma, si definisce e si trasforma. Con Augusto cambiò il destino della Campania, dell’Italia e del Mediterraneo.

Il particolare legame che unì Ottaviano/Augusto alla Campania, nella fase della conquista del potere e una volta al comando dell’impero, è il tema della mostra a lui dedicata, che chiude le celebrazioni del bimillenario della morte.

In occasione appunto del bimillenario celebrativo augusteo, la Soprintendenza per i Beni Archeologici di Napoli mette in evidenza una grande mostra archeologica di sculture e reperti archeologici di epoca augustea o connesse alla presenza e attività dell’imperatore Augusto in Campania, che rimarranno esposti sino al 5 maggio 2015 nel Museo Archeologico Nazionale di Napoli.

Oltre 100 opere in mostra, alcune delle quali presentate per la prima volta al pubblico. Sono per la gran parte pezzi appartenenti al Museo Archeologico di Napoli, ai quali si aggiungono prestiti del Centro Caprense  I. Cerio e dal Museo Diocesano di Capua.

Durante la mostra verranno proposti anche gli itinerari augustei campani a Baia, Boscoreale, Cuma, Ercolano, Napoli, Nola, Pausilypon, Pompei, Pozzuoli.

 

Quando:  dal 19 dicembre 2014 al 5 maggio 2015

Dove:  MANN piazza Museo Nazionale, 19

Prezzo: 8 euro ingresso al Museo

 

Per maggiori informazioni visitate il sito del Museo Archeologico Nazionale di Napoli

 

Immagine di Copertina: Fonte Internet

Rispondi