Main Menu
Mostre-Eventi

Non ti pago, commedia (di Eduardo) al Teatro S. Anna di Torre del Greco

Eduardo-De-Filippo_0

Un’umanità che si muove tra sogni, vincite al lotto, superstizioni e credenze popolari. E’ “Non ti pago”, commedia in tre atti scritta da Eduardo nel 1940, l’anno dopo inclusa nella raccolta “Cantata dei giorni dispari” ed ancora in seguito ne “La Cantata dei giorni pari”. L’Associazione Les Protagonistes Events la porta in scena il giorno 9 gennaio 2015 alle ore 20:00 al Teatro S. Anna di Torre del Greco (via Madonna del Principio, 12).
In questa commedia Eduardo sceglie uno stile comico e grottesco che sfiora la farsa, combinando l’antica tradizione teatrale napoletana con le tematiche che saranno sviluppate appieno anche in altre sue commedie. Non a caso, al centro della storia c’è il popolare gioco del lotto.
Al centro della storia è Ferdinando Quagliolo, gestore di un banco del lotto, giocatore incallito e inesorabilmente sfortunato.
Non è così per Mario Bertolini,  suo dipendente, che è innamorato della figlia di Quagliulo, Stella. Infatti, non trascorre giorno che  l’uomo non riceva nel sonno numeri fortunati e vincenti, che naturalmente non trascura di  giocare.
Il colmo si verifica quando l’impiegato vince una cospicua somma con una quaterna datagli in sogno proprio dal padre del suo futuro suocero. Don Ferdinando è  esasperato da questa situazione e,  geloso e invidioso non accetta che il padre abbia dato i numeri a quel Mario che ancora non fa parte della famiglia e che lui non vuole come genero.
“Non ti pago!” gli urla inferocito, “O bilietto E’ mio! Manco nu squadrone ‘e cavalleria m’o leva dint’ a sacca. T”o viene a piglia’ ‘ncopp’ ‘o Tribunale”. Si rifiuta assolutamente  di pagare la vincita, tiene in consegna la cartella, affermando che quello del defunto padre è stato solo un errore di persona….Contrasti a non finire, tra malintesi e colpi di scena con moglie, figlia,  collaboratori domestici, prete e avvocato…
Il finale non chiude, ma rilancia una sorpresa che non si consuma mai. Su tutto la riflessione attorno al nostro modo di stare al mondo.

L’Amministrazione comunale di Torre del Greco ha voluto chiudere con questo capolavoro teatrale il cartellone degli eventi natalizi che hanno per un mese ravvivato l’intera città.

Accanto a Pio Pinto, regista ed attore, sul palco Valentina Varone, Annarita Nocera, Antonio, Gatto, Melania D’Auria, Francesco Cretella, Maria Consiglia Izzo, Carmen Vitiello, Giangi Di Mattei, Guglielmo Lamberti, Ida Romano e Anna Troianiello. Presenta Teresa Ciardi.

Ingresso libero.

non ti pago_locandina

 

 

Rispondi