Main Menu
Ricette Napoletane

‘O pullastiello: curiosità e ricetta del pollo allo spiedo

ph: fonte da internet

Il Pollo allo spiedo, un secondo gustoso che piace a grandi e piccini, cotto e insaporito con un trito di erbe fresche che lo rendono davvero un piatto succulento. Per ottenere un ottimo risultato c’è bisogno di un passaggio fondamentale, ovvero la marinatura della carne. Altra cosa importante la “pelle”, anch’essa parte gustosa della pietanza. Sebbene c’è chi la scarta e chi la mangia, in entrambe i casi è il  caso di lasciarla sul pollo durante la cottura, aiuta a mantenere la carne morbida e succosa. Ma adesso andiamo a scoprire subito la ricetta! 

 

 

 

INGREDIENTI

  • 1 pollo
  • 3 spicchi di aglio
  • rosmarino
  • alloro
  • maggiorana
  • bacche di ginepro
  • timo
  • 1 bicchiere vino bianco secco
  • mezzo bicchiere aceto
  • olio d’oliva extravergine

Lavare il pollo eliminando l’eccesso di grasso e, se c’è bisogno, passarlo sulla fiamma per eliminare i residui di piume.

Preparare la marinatura tritando finemente l’aglio e le erbe aromatiche (le erbe se sono fresche conferiscono un sapore unico alla pietanza), riporle in un recipiente, aggiungere poi il vino unito in precedenza all’aceto ed emulsionato con l’olio extravergine di oliva. Adagiare il pollo nella marinatura facendo in modo che ne venga completamente coperto e lasciarlo riposare per almeno mezza giornata.

Sistemare il pollo sullo spiedo bloccando le ali in modo che non penzolino durante la cottura e si brucino, poi sistemare lo spiedo sulla griglia ruotandolo con regolarità in maniera che la cottura avvenga in maniera uniforme. Cuocere per 60 minuti a 200°C

Durante la cottura bagnare il pollo con un filo d’olio e la marinatura, per far mantenere la carne morbida e sugosa.

ph: fonte da internet

ph: fonte da internet

Rispondi