Main Menu
Ricette Napoletane

Ogni momento è quello buono per un caffè

ph: fonte da internet

Il metodo tradizionale per preparare un buon Caffè Napoletano parte dalla macchinetta con la quale si prepara, detta appunto La Napoletana” (in dialettoCuccuma”).

Ecco, passo dopo passo,  la preparazione di un buon caffè napoletano.

  • Macina il caffè molto finemente.
  • Il caffè dopo la macinatura va collocato nel serbatoio bucherellato, avvitarvi sopra il filtro.
  • Versare l’acqua necessaria nella parte inferiore della macchina, con distanza dell’acqua a circa mezzo centimetro dal forellino.
  • Successivamente si può procedere ad inserire il serbatoio completo di caffè nel serbatoio dell’acqua.
  • Mettere la napoletana sul fuoco con fiamma bassa, facendo attenzione che il becco sia rivolto verso il basso.
  • Quando l’acqua comincia a bollire, farla bollire per circa 2/3 minuti in modo tale che l’aroma salga e si esalti ancora di più il sapore del caffè.
  • Spegnere il fuoco e girare la caffettiera al contrario.
  • Attendere 5-8 minuti per fare in modo che l’acqua scenda e filtri nella parte bassa del serbatoio.

«Sul becco io ci metto questo “coppitiello” di carta … il fumo denso del primo caffè che scorre, che è poi il più carico non si disperde. Come pure … prima di colare l’acqua, che bisogna farla bollire per tre quattro minuti, per lo meno, … nella parte interna della capsula bucherellata, bisogna cospargervi mezzo cucchiaino di polvere appena macinata, … in modo che, nel momento della colata, l’acqua in pieno calore già si aromatizza per conto suo.»

Tratto da: Eduardo de Filippo nella commedia “Questi Fantasmi”

napoletana caffèph: fonte da internet

 

Rispondi