Main Menu
Eventi

Roby Facchinetti apre “I Suoni del Campanile” a Torre del Greco

Migliaia di persone canticchiavano assieme a Roby Facchinetti ieri sera in piazza S. Croce. Quello che ha inaugurato la rassegna “I Suoni del Campanile” è stato un evento straordinario ed irripetibile per la città di Torre del Greco.
Sul palco, lo storico cantante e tastierista dei Pooh Roby Facchinetti (che ha , scritto e interpretato alcune tra le più importanti pagine della storia delle musica leggera italiana degli ultimi cinquant’anni), la Grande Orchestra Sinfonica di Udmurtia diretta dal Maestro Leonardo Quadrini , il coro Jubilate Deo e la cover band dei Pooh.
In “Parsifal… Un po’ del nostro tempo migliore”, Roby Facchinetti ha cantato e suonato i suoi maggiori successi del periodo Pop-Sinfonico (riarrangiati e trascritti dal maestro Quadrini dalle partiture originali degli anni Settanta del Maestro Franco Monaldi, che collaborò con i Pooh ideando arrangiamenti ricchi di archi e fiati alla ricerca di un accompagnamento elegante ed evocativo) ed alcuni brani del suo repertorio del passato e del presente portati al successo insieme ai suoi “amici per sempre”.
Roby ha inoltre svelato aneddoti e curiosità della sua vita e della sua carriera.
“Con i Pooh ci siamo fermati due anni fa – spiega Facchinetti – semplicemente per arrivare preparati al grande evento che festeggerà il cinquantennale del gruppo, un evento che avrà bisogno di tante cose, tante idee”.
Fresco del successo del suo ultimo album di inediti Ma che vita la mia e della tournée “Ma che vita la mia Tour”, Roby Facchinetti si appresta a ricevere l’importante riconoscimento del Premio Mia Martini 2014 “Alla carriera”, che ritirerà a Bagnara Calabra (Reggio Calabria) sabato 4 ottobre in occasione della 20esima edizione del Premio.
Il programma degli eventi della rassegna “I Suoni del Campanile” è consultabile qui.

 

Rispondi