Main Menu
Eventi

Tutta Pompei balla con Enzo Avitabile

Il ritmo di Enzo Avitabile e la coinvolgente energia dei Bottari di Portico hanno travolto Pompei in occasione del concerto svoltosi ieri sera in piazza Bartolo Longo. Due ore di ritmi e musiche napoletane, africane, soul e rap amalgamate insieme per far ballare, senza sosta (e in maniera ordinata, Il Maestro ci tiene affinché il suo pubblico si comporti bene) una piazza intera. Tutti coloro che hanno ascoltato dal vivo almeno una volta Enzo Avitabile potranno capire a fondo la forte empatia che il musicista riesce a creare con il suo pubblico, tutti gli altri potranno cercare di immaginare un contesto, quasi magico, in cui le note e le parole si fondono in un’irresistibile rituale collettivo. Avitabile sale sul palco, imbraccia il sax tenore e la folla si eccita. Le persone urlano e si sbracciano e l’artista napoletano, insieme agli altri musicisti, dà vita al suo show. In due ore il pubblico compie il giro del mondo grazie alla musica del Maestro: la base è quella della Napoli che tutti conosciamo, ma abbraccia un raggio molto più ampio, passa dall’Africa, con i suoi ritmi tribali e ipnotici, tocca l’America e le isole caraibiche, si modernizza nel rap e riapproda al punto di partenza. Alle danze e ai suoni antichi dei Bottari, Avitabile aggiunge parole dalla valenza universale, messaggi di fratellanza, sequenze di beat, impennate strumentali, intrise di groove, unite da un unico filo conduttore ripetuto come un mantra mistico: il rispetto del prossimo e l’amore per la propria terra.

Rispondi