Main Menu
Mostre/Eventi

Un festival nella Napoli presepiale al Complesso Monumentale di Santa Maria la Nova

Chiostro Santa Maria la Nova

Un festival per il completamento di un progetto che trasforma il Complesso Monumentale di S. Maria La Nova in uno spazio attrezzato per concerti, inaugurando un percorso espositivo permanente dedicato al presepe napoletano: prenderà il via domenica 10 maggio la XVI edizione de “L’arrivo di San Nicola”, tradizionale manifestazione dicembrina che quest’anno si svolge in primavera a compimento dell’omonima iniziativa finanziata dalla Regione Campania con fondi  PO FESR 2007-2013 nell’ambito dell’obiettivo operativo 1.10 “La cultura come risorsa”.
Realizzato dall’Associazione Oltre il Chiostro, il progetto è stato centrato sull’implementazione di strutture espositive, sistemi di audio e luci e supporti ricettivi negli spazi suggestivi del Complesso Monumentale di piazza S. Maria la Nova. “Abbiamo attrezzato uno spazio polivalente per destagionalizzare l’offerta di arte presepiale e per offrire un nuovo punto di riferimento agli appassionati di musica” ha dichiarato Giuseppe Reale, presidente dell’associazione Oltre il chiostro “Con il festival inizia un percorso che punta a potenziare il complesso di S. Maria la Nova come attore dell’industria culturale cittadina”.

Una rassegna musicale ispirata a Pino Daniele, iniziative digitali destinate al web, presentazioni di libri e l’inaugurazione della mostra permanente “Nativity in the world” comporranno il ricco palinsesto di appuntamenti ad ingresso gratuito in programma fino al 13 giugno.
L’evento inaugurale è fissato per domenica 10 maggio con l’esibizione dell’Orchestra di Santa Chiara che, sotto la direzione del maestro Renato Serio e con la partecipazione del tenore italo-americano Pasquale Esposito, proporrà il concerto “Omaggio a Napoli” reinterpretando in chiave sinfonica classici della canzone napoletana.
Pensata nel ricordo di Pino Daniele per dare spazio ad artisti che hanno di recente pubblicato un disco, la rassegna “Suoni di Terra mia” vedrà all’opera alcuni dei più interessanti esponenti della scena cantautorale cittadina. Si inizierà mercoledì 13 maggio con Joe Barbieri che, in compagnia di Ida Di Martino, presenterà il nuovo album “Cosmonauta d’appartamento” dando vita ad un showcase in cui proporrà le canzoni del disco accompagnato dalla sua band.

Venerdì 15 maggio sul palco di S. Maria la Nova toccherà a Loredana Daniele proporre dal vivo l’omonimo cd d’esordio, venerdì 22 sarà la volta della voce di Flo con le canzoni presenti in “D’Amore e di altre cose irreversibili”, venerdì 29 quella di Mimì De Maio e del suo  “Tuttinsieme”  e, infine, venerdì 5 giugno quella dei Gatos do Mar per la versione live dell’album “La zattera”.
Ampio anche lo spazio che la manifestazione dedica all’editoria campana con tre incontri che vedranno la presentazione di altrettanti libri: il 20 maggio  Marco Perillo parlerà del suo “Phlegraios. L’ultimo segreto di San Paolo” insieme a  Gennaro Matino e Ottavio Di Grazia; il 26 maggio Dario Annunziata, Giuseppe Reale e Aldo Trione discuteranno del volume “La dannazione di Giuda” di Bruno Lucrezi e, infine, il 3 giugno saranno Gabriele Frasca, Nino Daniele, Giuseppe Reale, Rosario Pinto e Angela Tecce a dibattere del libro sulla carriera artistica di Carmine Di  Ruggiero.

Altro appuntamento di grande interesse è quello in calendario il 16 maggio in occasione de “La notte dei musei”: l’apertura straordinaria del Complesso Monumentale sarà arricchita dal talk show “Dov’è sepolto il conte Dracula?” che vedrà Paolo Barbuto, Raffaello Glinni e Giuseppe Stabile confrontarsi sull’affascinante ipotesi che una delle tombe del chiostro di S. Maria la Nova appartenga proprio al nobile transilvano.

Pensato per la diffusione sui social network e sulle diverse piattaforme web, il programma delle iniziative digitali prevede la produzione di “Blogvisioni”, video riflessioni di Pasquale Giustiniani sul presepe, e la trasmissione in streaming di tre colloqui sulle politiche culturali in Campania che vedranno la partecipazione di Barbara Lorenzi e Alfredo D’Agnese, Marianella Pucci, Gennaro Matino e Umberto Ranieri.

Il 13 giugno la manifestazione vivrà il suo epilogo con l’inaugurazione di “Nativity in the world”, un’esposizione permanente che, grazie alla collaborazione del Centro Permanente di Studi Presepiali e del suo Presidente Umberto Grillo, farà della chiesa di S. Maria la Nova un sito museale nel cuore della città dove sarà possibile ammirare l’artigianato presiepale napoletano durante tutto l’anno.

Completa il fitto programma della manifestazione un ciclo di degustazioni curato dall’Archeoclub di S. Agata dei Goti, che consentirà di apprezzare il meglio della produzione I.G.P. della Campania.
La XVI edizione della manifestazione “L’arrivo di S. Nicola” si avvale del patrocinio della Commissione Cultura del Comune di Napoli e del Consolato onorario della Repubblica Ceca e della collaborazione dell’Università telematica Pegaso, dell’Associazione culturale Bohemia, del Centro Permanente di Studi Presepiali, del Calandra Institute di New York, dell’Italian American Digital Project di New York e dell’Isitituto per la Polonia.

Erano presenti oltre a tutti i vari ospiti delle varie serate gli esponenti del mondo del presepe il Prof. Umberto Grillo direttore del centro ricerca del presepe napoletano e i maestri Luigi Baia,Luciano Testa, Vincenzo Ammaturo che presentano il loro lavori per tutto il periodo della manifestazione.

Tutti gli appuntamenti sono ad ingresso gratuito e si terranno anche in caso di maltempo.

Per maggiori informazioni visitate il sito dell’Associazione Oltre il Chiostro o scrivete a info.oltreilchiostro.org

Rispondi